L’Appeso ● Significato e interpretazione nei Tarocchi

L'Appeso nei tarocchi di Jean Dodal

L’Appeso nei tarocchi di Jean Dodal

L’Appeso è la carta numero dodici dei tarocchi marsigliesi che raffigura un giovane sospeso ad una corda e con le mani attaccate dietro le spalle. Nella scena la corda pende da una trave poggiata su due rami, ognuno con 6 germogli, un particolare importante sul piano simbolico.

La testa del giovane è rivolta verso il basso come ad indicare una sottomissione. Quasi in contraddizione è il suo volto sereno, come ad indicare piena accettazione del suo stato. In effetti, questo arcano simboleggia proprio la scelta di una condizione che pone ad accettare una via alternativa dopo il massimo impegno di energia attuato in precedenza. Ma l’energia è andata perduta e questa assenza pone l’arcano XII in opposizione con quello che lo precede, La Forza.

Ecco che avviene un cambiamento radicale: l’Appeso fa pensare a una fase mistica, che ha come prerogativa la rinuncia al mondo esterno e alle cose visibili. Basta dunque dare sfogo alla razionalità che governa tutte le situazioni, adesso è il momento di una tregua per allentare la tensione, quello dell’attesa, della prudenza e come diremo del sacrificio.

Questa carta rappresenta l’introspezione, la capacità di ognuno di noi di farsi delle domane e di trovare le risposte nell’io più profondo: in questa fase avviene un profondo cambiamento, che respinge l’egoismo e riserva anche qualche sacrificio, utile però a scoprire se stessi. Talvolta suggerisce una fase tormentata che si concluderà dopo un lungo travaglio.

L’Appeso può indicare sofferenza nel senso più ampio del termine, quindi anche sofferenza per l’incapacità di prendere una decisione; in un parola: dubbio.

L’Appeso è una carta dalle molteplici interpretazioni: se da un lato simboleggia necessità di rinnovarsi, di rinunciare a qualcosa per un futuro migliore, dall’altro può rivelare aspetti assai dolorosi, che possono essere la conseguenza del sacrificio e delle rinunce. La pausa indicata dall’Appeso è quasi sempre di natura spirituale e sottolinea in molti casi una conversione, una situazione capovolta, che cambia però a poco a poco.

Nel campo affettivo l’Appeso si riferisce ad un amore platonico o messo a dura prova, magari non corrisposto, o anche ad una riflessione su un determinato rapporto. Nel lavoro l’Appeso indica una carriera ottenuta a lenti passi, raggiunta grazie alla perseveranza oppure una situazione difficile che porterà a un capovolgimento.

Anche in questa carta si nota l’attenzione per la prudenza prima di agire, la riflessione costante, necessaria al fine di capovolgere opinioni e preconcetti. Per certi versi l’Appeso è anche una carta che può rivelare pericoli, specie quando il sacrificio è stato vano ed ha portato ad eventi inconcludenti. Modificare idee e convinzioni a volte può non essere così semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *