Le Rune, segreti da sussurrare

Rune

Le Rune, segreti da sussurrare

Vi sarà certamente capitato di vedere piccole pietre o pezzetti di legno intarsiati con figure che formano i caratteri di uno strano alfabeto. Sono le Rune, un misterioso strumento magico e di divinazione usato dai Celti, di probabile origine germanico-vichinga.

Cosa sono le Rune

La parola runa deriva dal tedesco raunen = sussurrare. Runa è anche sinonimo di mistero, magia, segreto; da qui il significato attribuito alle Rune: segreti da sussurrare.

L’affascinante popolo celtico usava come mezzo divinatorio dei pezzetti di legno intarsiati con simboli di un alfabeto: gli Ogham. Da questa antica tradizione derivano le Rune così come noi oggi le conosciamo ed usiamo: un sistema runico costituito da simboli impressi su sassolini o legno.

Per capire le rune facciamo un passo indietro, risaliamo ai bisogni dell’uomo in comunità: egli doveva comunicare con gli altri membri della comunità e tramandare la conoscenza; avvertiva inoltre il bisogno di indagare i fenomeni naturali, spiegare ciò che non era facilmente intuibile, proiettarsi verso il futuro e provare “a vederlo”.

Di tutti i bisogni, sin dall’Antichità l’Uomo ha sentito come preponderante quello di tramandare conoscenza e di comunicare attraverso i suoni, la parola, i disegni, la scrittura. Per certi versi le Rune costituiscono una forma di linguaggio: un alfabeto i cui simboli rappresentano momenti di vita quotidiana.

Il sistema runico più antico è il Futhark. Utilizzando l’alfabeto runico Futhark, in nord Europa si giunse ad una vera e propria scrittura. Con il Futhark gli Scandinavi decoravano oggetti e materiali legati a scambi commerciali, come se fossero amuleti contro le avversità.

I simboli di quest’alfabeto sacro e divino presero il nome di Rune, che significa appunto sussurro o segreto. Essi vennero utilizzati per la comunicazione scritta, per predizioni, evocazioni e protezione verso il nemico o ciò che potesse sembrare negativo.

Questa tipologia di simboli ancora oggi viene incisa o riportata su pietre, talismani, carta e armi: viene usata per predire eventi e come protezione personale.

Cosa rappresentano le Rune

Le rune rappresentano un percorso di speranza e consapevolezza. Esse mettono a contatto la persona con i propri avi e la loro grande conoscenza.

Grazie alle rune si può entrare in contatto con la parte più inconscia e segreta dell’Uomo. Egli, oramai sopraffatto dai doveri materiali, ha dimenticato la parte più spirituale di se.

Spiegare la meccanica delle Rune è complicato: prova a immaginare una ragnatela che si forma e si intrinseca di continuo con il passare del tempo e degli eventi. Ognuno dei fili rappresenta un momento dalla nascita alla morte di ognuno di noi, con un’energia differente a seconda delle azioni che si vanno a compiere, positive o negative.

Più saranno le azioni positive, più le rune proteggeranno l’anima e guideranno verso un percorso positivo. In caso contrario, non potranno proteggere l’anima, portandola alla perdizione totale.

Le rune si “nutrono” dell’energia umana, la trasformano in vita e guidando l’anima attraverso un percorso. Questa energia è suddivisa nei simboli delle stesse rune.

Futhark e significato delle Rune

Il sistema runico più antico e conosciuto, il Futhark, è formato da 24 rune + 1 senza nome, suddivise in 3 gruppi. Ciascun gruppo è composto da 8 rune e prende il nome dalle prime 6 rune del primo gruppo, chiamato Fehu.

Il primo gruppo “Fehu” racchiude significati e finalità differenti: dalla prosperità, al lavoro sino alla gioia/dolore.

Il secondo gruppo “Hagalaz” è legato da un filo conduttore che rappresenta il superamento di avversità e di imprevisti: la crescita interiore e spirituale di ogni individuo.

Il terzo gruppo “Tywaz” analizza i progressi positivi e negativi nella crescita dell’individuo, ponendo attenzione anche in questo caso alla crescita spirituale.

Esiste una seconda chiave di lettura chiamata “Uthark” che viene utilizzata dagli esperti per dare risposta ai quesiti dei consultanti: una lettura basata sullo spirito, grazie alle forze vitali della natura e che riesce a concretizzare i pensieri e gli avvenimenti futuri. Era infatti il metodo preferito ed utilizzato dagli Sciamani runici.

Alfabeto runico

Ma qual’è il nome di ogni Runa?

  1. Fehu
  2. Uruz
  3. Thurisaz
  4. Ansuz
  5. Raido
  6. Kenaz
  7. Gebo
  8. Vunjo
  9. Hagalaz
  10. Nauthiz
  11. Isa
  12. Jera
  13. Eihwaz
  14. Perthro
  15. Algiz
  16. Sowulo
  17. Teiwaz
  18. Berkana
  19. Ehwaz
  20. Mannaz
  21. Laguz
  22. Inguz
  23. Othilaz
  24. Dagaz
  25. Runa bianca (senza numero e senza disegno)

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1
×
Ciao ;)
Come posso aiutarti?