Perché molte persone si affidano ai cartomanti

Perché molte persone si affidano ai cartomanti

Perché molte persone si affidano ai cartomanti

La pratica della cartomanzia affascina l’essere umano sin dal Medioevo. Si tratta di un’arte antica che, curiosamente, è rintracciabile in molte culture (occidentale, medio-orientale e orientale).

Il desiderio di scoprire il proprio futuro e di conoscere in anticipo cosa attenderci dal domani è una delle ragioni principali che rispondono alla domanda: perché molte persone si affidano ai cartomanti?

Ma, in realtà, quella della lettura dei tarocchi è una pratica che permette di accedere al mondo dell’occulto e non si limita a fornire responsi sul futuro.

Cos’è la cartomanzia?

Prima di comprendere le ragioni del successo della cartomanzia, è doveroso soffermarsi sul significato stesso di quest’arte mistica.

La lettura dei tarocchi è una pratica che viene usata come strumento volto ad interrogare il destino. Essa viene espletata attraverso un mazzo di carte (detti Arcani) dove sono raffigurati dei simboli mistici.

Gli Arcani possono essere distinti in Maggiori (21) e Minori, ma sono i primi ad offrire le risposte più importanti che interessano l’esistenza umana. Alcuni di questi sono La Morte, La Ruota della Fortuna, gli Amanti, la Papessa.

L’aspetto curioso della cartomanzia è che ogni simbolo, e dunque ogni carta, può condurre a diverse interpretazioni. Pertanto, possiamo affermare che non esiste una carta prettamente negativa o positiva.

Da qui si giunge all’importanze della figura del cartomante, che è chiamato ad interpretare i simboli in base a molteplici fattori: capacità empatica, interconnessione emotiva con il cliente, apertura del cliente, capacità di formulare le domane in modo corretto, etc.

Per questo motivo è davvero importante affidarsi al cartomante giusto: le carte non sbagliano mai, ma l’essere umano sì.

La scelta del professionista è una fase molto delicata, dalla quale dipende il successo o l’insuccesso dell’intero atto divinatorio.

Il successo della cartomanzia

Nel corso dei secoli la cartomanzia ha vissuto fasi altalenanti, ma non è mai stata definitivamente messa da parte. Ciò accade perché l’uomo ha da sempre questo innato bisogno di mettersi in contatto con la sfera occulta e di trovare risposte che né la ragione né la scienza riescono ad offrire.

Purtroppo, in rete e nella realtà, non mancano figure poco raccomandabili di soggetti che si spacciano per ciò che non sono. Quando il povero malcapitato capita nelle grinfie di persone che hanno solo ed unicamente un interesse di natura economica, si trova di fronte un individuo spietato e manipolatore.

Il cartomante

Contattare sensitivi professionisti, che hanno a cuore il benessere del prossimo a tal punto da mettere a disposizione le proprie doti empatiche per aiutare, non è sempre facile.

Purtroppo non esiste un attestato di vero cartomante, e la scelta del sensitivo spetta al cliente che ha pochi elementi a disposizione per poter fare una valutazione adeguata. Tuttavia, ci sentiamo di sottolineare che quanto un vero sensitivo si rapporta con un cliente, quest’ultimo può accorgersi facilmente dell’affidabilità del cartomante.

Con la cartomanzia telefonica, ad esempio, sono persone sensibili e gentili, che trattano con garbo i clienti. Così facendo questi si sentono accolti e compresi.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *