San Valentino: dal rito della fertilità alla Festa degli Innamorati

Buon San Valentino agli innamorati da Cartomanzia Studio Futuro. Auguriamo a tutti di trovare l'amore.

San Valentino: dal rito della fertilità alla Festa degli Innamorati

Dedicato agli innamorati, il 14 febbraio ricorre la festa di San Valentino, un giorno speciale per chi ha l’anima gemella, mentre un po’ malinconico per i single. È d’abitudine festeggiare questa dolce ricorrenza con gesti d’amore che possono essere una bella scatola di cioccolatini, un mazzo di fiori, o magari una deliziosa cenetta a lume di candela in qualche posto romantico.

I più fortunati potranno anche concedersi una vacanza in qualche location d’eccezione, mentre chi invece non ha ancora trovato la persona del cuore può affidarsi al consulto di una cartomante per scoprire cosa gli riserva il futuro.

Il rito della fertilità in omaggio al Dio Lupercus

Ma da dove trae origine la festa di San Valentino? Pare che questa ricorrenza risalga ai tempi antichi, addirittura al IV sec a.C., quando i romani pagani rendevano omaggio al Dio Lupercus con un particolare rito per la fertilità: ogni anno un bambino sceglieva casualmente alcune coppie che avrebbero vissuto in intimità fino alla conclusione del rito.
A un certo punto la Chiesa, nel 496, decise di troncare questa pratica e pose Valentino come santo “degli innamorati”, ritenuto la figura adatta a sostituire Lupercus.

Le origini di San Valentino

San Valentino non era altri che un vescovo martirizzato a Roma duecento anni prima. La leggenda narra che Valentino, giunto a Roma per predicare il Vangelo e convertire i pagani, fu invitato dall’imperatore Claudio II il Gotico a rinnegare la propria fede. Valentino rifiutò e tentò invece di convertire l’imperatore al cristianesimo. Dopo essere scampato alla condanna di Claudio II, che lo graziò, Valentino venne arrestato poi dai soldati romani che lo flagellarono a morte. Valentino morì decapitato nel 273 per mano del soldato romano Furius Placidus, agli ordini dell’imperatore Aureliano.

Un fatto curioso racconta che – la storia inoltre sostiene che – mentre Valentino era in prigione in attesa di essere decapitato, abbia salvato con la sua fede la figlia cieca del guardiano, Asterius, di cui si era innamorato.
La forza dell’amore ha dunque fatto un miracolo e la festa di san Valentino è ispiratrice di messaggi e pensieri d’amore.

E tu già sai cosa ha in serbo per te il futuro? Spero tanto tanto amore.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *