La lettura dei Tarocchi per la serenità

Serenità interiore

La lettura dei Tarocchi per la serenità

L’armonia spirituale ci permette di stare bene nel mondo e con noi stessi, di amare e di realizzare i nostri sogni. Grazie alla lettura dei tarocchi è possibile scoprire e rimuovere cosa ci rende inquieti in modo da riconquistare la serenità interiore.

Ritrovare la serenità

Nella vita di tutti i giorni siamo costantemente bombardati dalla negatività: le cattive notizie che leggiamo sui giornali o che vediamo alla tv, i nostri conflitti interiori, le discussioni con i famigliari, gli amici o il partner, il capo che ci fa pressione sul posto di lavoro o i professori che pretendono il massimo da noi.

Questi esempi, e sono soltanto alcuni di quelli che possiamo trovare nel nostro quotidiano, spesso causano molti disturbi a livello del nostro animo, rendendoci stressati, ansiosi o portandoci a sviluppare alcune sottili forme di depressione e di malessere generale, fino a farci perdere la serenità.

Come ritrovare il nostro equilibrio interiore e impedire che gli eventi negativi ci seppelliscano sotto il loro peso? Un consulto di Tarocchi in questo caso, soprattutto uno mirato e fatto con una cartomante esperta, può dirci cosa possiamo fare per ritrovare la serenità.

Tarocchi per la serenità: come si svolge la lettura e cosa possono dirci le carte?

Per effettuare una lettura dei Tarocchi per la serenità, la cartomante fa pescare sei carte al richiedente, dopodiché le dispone sul tavolo in modo da formare una croce celtica.

La prima carta, chiamata anche carta della fondazione o del fondamento, raffigura il problema che affligge il consultante, la seconda la barriera che lo ostacola, la terza la strada che deve fare per riuscire a guarire a livello interiore, la quarta cosa può fare per aiutare gli altri, la quinta cosa può fare per aiutare sé stesso e l’ultima la lezione che può imparare da questa situazione.

La prima e la seconda carta, nei Tarocchi per la Serenità, sono sovrapposte l’una sull’altra e si trovano al centro della croce, mentre le altre quattro carte sono situate al di fuori e le circondano.

Fatta questa premessa, vediamo cosa possono dirci i sei Tarocchi:

  1. Carta della fondazione o del fondamento: è la prima carta e rivela cosa sta facendo soffrire il richiedente. Di solito, quando una persona si avvicina ai Tarocchi sa come si sente, ma non sa qual è l’origine del problema. Questo Tarocco invece fa in modo che un fascio di luce arrivi nell’oscurità, facendolo focalizzare sul problema che lo sta facendo soffrire.
  2. Carta della barriera: il sentiero per la guarigione e per il recupero della serenità non è lineare. Grazie alla carta della barriera, il consultante può capire cos’è che lo sta ostacolando nel raggiungimento della pace interiore e in questo modo può affrontarlo con maggiore consapevolezza.
  3. Carta della guarigione o della salute: quando nuota nell’oceano delle emozioni, spesso il richiedente non sa cosa lo aspetta né tanto meno riesce a vedere cosa può fare per stare meglio. Per questo motivo la terza carta gioca un ruolo fondamentale: non solo gli dà dei consigli pratici su come risolvere una determinata situazione, ma anche su come migliorare il proprio futuro.
  4. Carta del mondo esteriore: ciascun essere umano, al momento della sua nascita, viene dotato di una luce interiore che, se riflessa sul mondo esterno, può cambiarlo e migliorare anche le relazioni con gli altri. Questa carta ricorda al richiedente quanto sia prezioso questo dono.
  5. Carta del mondo interiore: la quinta carta, che rappresenta l’anima del richiedente, non solo gli mostra come poter guarire dal dolore che lo affligge, ma gli suggerisce anche che è già pronto, che sa già cosa deve fare e lo sprona a farlo. Si tratta di una carta molto potente e che dev’essere considerata come un riflesso di noi stessi.
  6.  Carta della rivelazione: la carta della Rivelazione dice al richiedente quali sono le lezioni che potrà apprendere da questa situazione, non solo per quanto riguarda la vita che sta vivendo, ma anche per sé stesso. Quando questa carta viene scoperta dalla cartomante, il consultante deve pensare ad essa come alla carta che gli mostra un futuro più luminoso e dove lui sarà più forte dopo aver risolto la sua situazione.

A cosa servono i Tarocchi della serenità

Fare un consulto con i Tarocchi della serenità, oltre a darci una visione di come sarà il nostro futuro dopo aver risolto un problema, può aiutarci a diventare più forti e ad affrontare le difficoltà per avere un domani più luminoso, dove saremo felici e consapevoli del nostro potenziale.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *