Lettura dei fondi di caffè

lettura fondi di caffe

Lettura dei fondi di caffè

La lettura dei fondi di caffè si basa su una simbologia ben precisa, ovviamente conosciuta da tutti gli esperimenti di caffeomanzia. Come avviene per la cartomanzia, comunque, è sempre bene tener presente che i responsi che si ottengono non devono mai essere considerati definitivi e immutabili, sia perché la psiche umana si articola in mille sfaccettature diverse, sia perché ognuno di noi gode del libero arbitrio e di conseguenza ha la possibilità di modificare il proprio destino, cambiandolo in un senso o nell’altro.

Una lunga storia

Quella alla base della lettura dei fondi di caffè è una disciplina che affonda le radici in un passato molto lontano. Così come succede quando si leggono i tarocchi, anche nel caso della caffeomanzia lo scopo è quello di predire ciò che potrà accadere in futuro. Il caffè lascia forme particolari e sagome uniche sui fondi delle tazzine, e sono proprio queste forme ad aver catturato l’attenzione delle persone. In ogni sagoma si può riconoscere un simbolo, come per esempio un animale o un oggetto, e a ciascun simbolo viene associato un significato ben preciso. Ne deriva una specifica interpretazione del futuro: non è detto che si tratti sempre di buoni auspici, poiché a volte ci si può ritrovare alle prese con notizie negative.

Tutto quello che c’è da sapere

La tradizione della lettura dei fondi di caffè impone il rispetto di alcuni accorgimenti a cui ci si deve adattare affinché l’esperienza abbia successo e garantisca un responso veritiero. Prima di tutto è necessario scegliere la giusta tipologia di caffè: non tutte sono uguali. Per esempio, non vanno bene l’espresso e il caffè napoletano, ma neppure quello che si prepara con la moka: ci vuole, infatti, solo il caffè turco. Ma non è questa la sola indicazione a cui ci si deve attenere: è fondamentale, infatti, che a preparare il caffè turco sia la persona che poi si occuperà della lettura.

Lo zucchero e i fondi di caffè

Sembra un dettaglio non da poco, ma anche l’uso dello zucchero richiede una certa attenzione ai fini della caffeomanzia. Va detto che la questione è oggetto di dibattiti e di diverse interpretazioni, che vedono fronteggiarsi da una parte chi sostiene che non si dovrebbe mai usare lo zucchero, e dall’altra parte chi, invece, ritiene che questo ingrediente non solo sia consentito, ma sia addirittura consigliato perché permette di fissare l’immagine che verrà in modo più efficace.

Come si prepara il caffè turco

Infine, anche il rituale relativo alla preparazione del caffè è piuttosto rigido e deve seguire delle regole specifiche. Una volta che l’acqua è stata portata a ebollizione, è necessario versarne metà all’interno della tazza in cui in precedenza sarà stato collocato il caffè turco macinato. Il composto così ottenuto deve essere portato a ebollizione di nuovo e a questo punto si può unire l’altra metà dell’acqua. Il tutto deve arrivare a bollire un’altra volta. Quindi il caffè può essere versato all’interno della tazza, bevuto e finalmente letto e interpretato.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *