Il Papa nei tarocchi di Marsiglia

Il Papa nei tarocchi di Marsiglia

Il Papa nei tarocchi di Marsiglia

Il Papa nei tarocchi di Marsiglia

È il quinto Arcano del mazzo di carte marsigliesi ed è sconosciuto anche con i nomi Ierofante e Sommo Sacerdote. La figura rappresentata è, in ogni caso, qualcuno che introduce agli antichi misteri attraverso la percezione di Dio e dei messaggi provenienti dall’alto.

La carta vede un’autorevole figura maschile seduta su uno scanno tutto d’oro con in testa lo stesso cappello della Papessa. La mano destra è sollevata, quasi come se volesse benedire qualcuno o qualcosa, in realtà è un gesto di potere paragonabili a quelli eseguiti dai Faraoni egizi.

La mano sinistra, invece, è coperta con un guanto e regge una croce a sette punte (come i pianeti). Anche il guanto è un simbolo religioso che rimanda alla dottrina cristiana secondo la quale la mano guantata di un esponente del clero era uno strumento di Dio.

La spalliera del trono su cui siede il Papa ha la forma di una scala. Essa rappresenta un simbolico ponte, che la figura del Papa costruisce per rendere comunicanti la sfera celeste con il mondo terreno.

Nei Tarocchi di Marsiglia l’Arcano V, ovvero quello de Il Papa, è la prima carta in cui sono raffigurate 3 figure: un principale e due secondarie (i discepoli).

La sproporzione nella raffigurazione del Papa (molto grande) e dei discepoli (molto piccoli) sottolinea la differenza che intercorre tra i due ruoli, ma anche la loro complementarità. Di fatto il Papa non esisterebbe senza i suoi discepoli, anche se questi sono un gradino sotto rispetto a Sommo Sacerdote.

Le mani sono segnate da una croce, che sta ad indicare il suo modo di agire sacro e giusto.

Quando dal mazzo viene estratta questa carta, il cartomante sa di essere di fronte ad un Arcano che simboleggia l’obbedienza, il rispetto dell’ordine e una forza di volontà resistente.

Se la carta del Papa viene estratta durante un’interrogazione dell’occulto in merito all’esito di una prova o alla possibilità o meno di raggiungere un obbiettivo, essa ha un significato positivo.

Quando la carta viene estratta in una posizione intermedia, questo Arcano indica la necessità di agire con convinzione, con la consapevolezza che la strada che si sta percorrendo è quella giusta.

Quando la carta viene estratta dal mazzo come primo Arcano essa indica che il consultante non può evitare una situazione che è già in corso.

Se Il Papa viene estratto come carta-ostacolo esso rappresenta un muro che non può essere superato, ma che va ugualmente affrontato con coraggio e convinzione.

Quando la carta viene estratta capovolta, il significato dell’Arcano è estremamente negativo. Non c’è più la capacità di mettersi in discussione e diventa impossibile per il consultante avere la forza di assumersi le proprie responsabilità.

Se il consultante sta interrogando il mondo esoterico per avere risposte relative alla propria sfera sentimentale/amorosa, l’estrazione della carta del Papa ha un significato negativo. In tal caso, infatti, si riferisce all’incapacità di amare, a gravi incomprensioni di coppia.

In ambito lavorativo, invece, Il Papa annuncia il termine di una carriera.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.