10 consigli per ottenere una pancia piatta

Come ottenere una pancia piatta in pochi giorni? Con una sana dieta, un po' di sport e i nostri consigli. Regola numero 1: bere tanta acqua.

10 consigli per ottenere una pancia piatta

Come avere una pancia piatta in poco tempo? Perdere quell’antiestetica ciccia che si forma sull’addome non è una passeggiata ma neanche impossibile: servono impegno, piccoli sacrifici e la giusta determinazione per non mollare dopo poco. Ho 10 consigli pratici per te che ti faranno ottenere risultati molto velocemente, ma prima voglio farti una domanda.

Sei sicura di volere una pancia piatta?

Sai perché te lo chiedo? Perdere un po’ di pancia è alla tua portata, è importante che tu lo capisca; ma devi capire pure che ci devi mettere un po’ di testa e di volontà. L’aspetto mentale è propedeutico a tutto ciò che viene dopo, dalla dieta allo sport: se vuoi fortemente qualcosa allora hai più possibilità di riuscire ad ottenerla. Dunque devi volere, devi decidere di fare quello che serve per raggiungere l’obiettivo pancia piatta.

“Volli, e sempre volli, e fortissimamente volli.”
Vittorio Alfieri

Oltre la volontà non deve poi mancare l’intenzione, ovvero la tua predisposizione a raggiungere l’obiettivo, che suggerisce quanto siano importanti le tue motivazioni. Nella dieta come in qualunque altra piccola o grande impresa occorre che tu sia incredibilmente motivata. Le motivazioni sono il carburante per fare, l’energia buona che ti tiene in movimento e non ti fa mollare.

Consiglio: continua a leggere soltanto se sei veramente motivata e determinata.

Pancia piatta in 10 mosse

Ecco i 10 consigli per ottenere una pancia piatta:

1. Bevi senza stancarti mai!

L’acqua è la migliore medicina per sgonfiare la pancia: quindi, bevi più che puoi! L’acqua illumina la pelle e depura dalle tossine, apportando energia all’organismo. È un’ottima arma per combattere la cellulite ed è perfetta per rendere più piatta la tua pancia.

2. Cosa NON devi bere

Abbiamo appena detto che l’acqua è un ottimo rimedio per sgonfiare la pancia: perfetto, ma non credete di buttar giù altre bevande al posto dell’acqua. Via bibite gassate, zuccherate e alcoliche, che alla fine sono proprio quelle responsabili del gonfiore. Non giriamoci intorno: l’alcol fa ingrassare. Bene il tè verde, mentre devi fare attenzione alle bevande che si comprano al supermercato, come i succhi di frutta con gli additivi e i conservanti oppure il tè con zucchero aggiunto. Elimina o diminuisci di molto il vino e la birra.

3. Tisane e massaggi

Prenditi cura del corpo e della mente, concediti momenti di relax. Per sconfiggere lo stress e ottenere una pancia piatta ricorri ai massaggi, che danno un contributo al dimagrimento. Non devi per forza frequentare una Spa, puoi fare da sola: fai dei piccoli movimenti circolari con le mani sulla pancia e ripeti l’operazione ogni giorno dopo la doccia. Se preferisci prendi una tisana, ti rilasserà.

Nel video sopra: massaggi per stimolare la perdita di peso, dal seguitissimo canale YouTube di ModernMom.

4. Olio d’oliva, “grasso buono”

Sostituisci i grassi “cattivi” con quelli “buoni” e preferisci sempre l’olio extravergine d’oliva per condire le tue insalate e tutti gli altri piatti. L’olio extravergine di oliva è infatti ricco di acidi grassi omega 3 e omega 6, senza considerare che è un balsamo per la pelle.

5. Aceto e limone per condire

Utilizza aceto e limone per condire. Entrambi accompagnano i piatti con gusto e riducono anche la glicemia. Trovare il giusto equilibio tra gusto e calorie per il condimento è importante perché in questo modo consumerai insalate con più piacere. Le insalate di verdure sono ricche di sane fibre e povere di calorie, inoltre consentono di assumere carboidrati senza ricorrere a pasta e pane: non per niente le verdure sono fondamentali in tutte le diete, soprattutto in quelle dimagranti.

6. Spazio alle proteine

Aumenta il consumo di proteine, non solo di quelle animali ma anche di quelle vegetali. Spazio dunque a lenticchie o fagioli, ma anche a pesce e carne. Le proteine sono presenti in molti alimenti e, prima di inserire o eliminare ingredienti e pietanze dalla tua dieta, la cosa migliore che puoi fare è rivolgerti a un dietologo.
Conosci la differenza tra dietologo, dietista e nutrizionista? Prima di affidarti a un professionista sarebbe il caso di approfondire questo aspetto, per meglio comprendere quali sono le competenze di cui hai bisogno.

7. Mangia con calma

Masticare il cibo lentamente comporta molti vantaggi tra cui un maggiore senso di sazietà e una successiva migliore digestione. Quando consumiamo il pasto lentamente diamo tempo al nostro organismo di attivarsi perché venga prodotta la sensazione di pienezza, che è quella che ci fa mangiare meno: è per questo che mangiando lentamente si ingeriscono meno calorie, come confermano autorevoli studi. Il pasto deve durare almeno 20 minuti, per i motivi già detti e anche per combattere lo stress legato ai ritmi frenetici della giornata.

8. Zucchero? Sì, ma con moderazione

Se hai voglia di zucchero durante la giornata puoi benissimo consumarlo, ma con qualche accorgimento. Invece di prenderlo a qualsiasi ora del giorno, consumalo a fine pasto oppure quando proprio non puoi farne a meno… insieme a un caffè, anche in questo caso senza esagerare. Un piccolo momento di dolcezza gustato in pieno soddisfa più di qualsiasi altra cosa. cerca di non superare il tuo fabbisogno giornaliero di zucchero, che in parte verrà soddisfatto dagli zuccheri presenti nella frutta. Ricorda comunque che non esistono zuccheri sani, nemmeno il ricorso allo zucchero di canna integrale ti autorizzerà a tuffarti nella zuccheriera. Idea gustosa: per il dolce utilizza lo sciroppo d’acero.

9. Riduci le porzioni

Per aiutarti a regolarizzare le porzioni prova a mangiare in piatti più piccoli, è un trucco che funziona, soprattutto se il tuo obiettivo è ridurre le quantità. Cerca anche di riempire almeno la metà del piatto con verdure e l’altra metà con dell’altro cibo. Un minimo di disciplina su portate e porzioni è indispensabile: metti prima nel piatto la tua porzione.

10. Esercizi per la pancia piatta

L’esercizio fisico fa bene, l’importante è che sia compatibile con il regime alimentare. Il fitness è un’ottimo alleato per rimettersi in forma, ma non devi esagerare: se non ti senti ancora pronta per il running puoi fare una corsetta leggera o addirittura iniziare con lunghe passeggiate. Ottenere una pancia piatta è un obiettivo importante: se pensi di avere bisogno di una guida richiedi un programma personalizzato in palestra oppure rivolgiti a un personal trainer, mentre se preferisci l’aspetto ludico dello sport scegli discipline come la Zumba, che oltre ad essere dimagrante e tonificante è anche divertente.

Potrebbe interessarti anche:

Condividi questo post

Commento (1)

  • Giovanna Codice 312 Rispondi

    Ottimi consigli. Grazie mille! Consiglio anche di fare i massaggi con oli dei chackra del terzo o secondo chackra!

    il 23 marzo 2016 alle 10:39

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *