Come superare i traumi in amore

Superare un trauma in amore

Come superare i traumi in amore

Gli eventi negativi legati al passato, meglio conosciuti come traumi, segnano la nostra vita portandoci ad avere comportamenti a volte del tutto inaspettati e non controllati, che possono coinvolgere altre persone e guastare il rapporto che abbiamo con gli altri.

Quali sono i traumi che influiscono sulla nostra vita e che vanno assolutamente superati prima che ci annientino? Non si parla semplicemente del trauma peggiore, come può essere un lutto, ma anche di episodi ed eventi vissuti con angoscia: traumi amorosi, separazioni, licenziamenti, difficoltà finanziare, incidenti e così via.

Tutti questi traumi sono appunto legati ad eventi che non sono stati elaborati, ma sono rimasti fissati nella nostra mente e vengono fuori anche a distanza di anni. Spesso, le reazioni apparentemente incomprensibili che si hanno nei confronti di persone o situazioni, sono conseguenze di traumi passati mai superati.

I traumi non consentono di vivere tranquillamente le nuove situazioni, in quanto “il fantasma” dell’evento passato è sempre in agguato e la paura che possa succedere nuovamente ci paralizza, ci impedisce di ragionare in merito.

Per andare avanti e ritrovare la serenità è necessario uscire da questo pessimismo e cercare di superare il trauma, accantonandolo come “passato”, andando ad ampliare i nuovi orizzonti che ci aspettano.

Come fare per rimuovere il trauma?

  1. Il trauma va elaborato, cioè deve essere affrontato, capito, accettato.
  2. Smettere di parlarne e di ricordarlo; è passato e bisogna cercare di pensare positivo, affrontando la vita ci aspetta. Non va nutrito il ricordo con continui riferimenti, esempi, battute.
  3. Alimentare al contrario l’entusiasmo e la positività: entusiasmiamoci e buttiamoci in nuovi progetti, andiamo verso nuove esperienze, nuovi amori e nuovi lavori, se serve con un briciolo di incoscienza, senza paura per il futuro.

Spesso si tende ad accantonare un problema senza affrontarlo, ad esempio buttandosi al 100% dentro un nuovo progetto. Fare qualcosa di nuovo serve soltanto se il trauma è stato elaborato, altrimenti ci si limita a mettere il problema momentaneamente da parte, ma prima o poi il problema riaffiorerà.

Traumi in amore più comuni

Se vogliamo davvero “passare oltre” dobbiamo affrontare il problema, per forza. Come abbiamo visto, esistono molti tipi di traumi, dai meno gravi ai più gravi, anche se spesso chi “sta fuori” non comprende il reale disagio che vive chi subisce un trauma. Così, a volte, chi ci sta vicino minimizza qualcosa che invece noi viviamo con immensa sofferenza.

Quando parliamo di traumi in amore dobbiamo distinguere fra traumi amorosi veri e propri – tradimento, abbandono, divorzio, perdita di fiducia e così via – e comportamenti indotti in amore a causa di traumi subiti.

Soprattutto in amore, infatti, certi episodi vissuti sulla propria pelle possono portare a modificare il nostro comportamento nei confronti del partner, dell’amore e del sesso. Gli effetti dei traumi più presenti nella maggior parte delle persone riguardano tradimento, gelosia e possessività.

L’infedeltà in amore

Il tradimento è come un tornado che porta via con se tutti i pezzi di una relazione, devastandola e rendendola nulla. Ciò che prima sembrava un qualcosa di unico, una volta scoperto il tradimento, questa diventa inutile e priva di sentimenti positivi.

Lui mi tradisce

Quasi il 70% delle coppie vittime di un episodio di tradimento perdonano e vanno avanti, giustificando l’evento come “unico”, trascinando una relazione piena di paure, dubbi, domande e negatività. Il trauma in questione ha delle conseguenze devastanti.

Ma perché si tradisce? Sin dai tempi antichi abbiamo testimonianze scritte di tradimenti tra fratelli (Caino e Abele), tra amici, tra popolo e monarchia (e viceversa), le promesse mancate dei Faraoni. Il tradimento sembra far parte di ognuno di noi, come avere due mani e due piedi.

Pensiamo, per esempio, all’antica Grecia dove il “tradimento” non era visto come peccato ma come una normalissima ed umana circostanza. Ai giorni nostri c’è ancora chi la pensa come gli antichi Greci: tradire è umano, tradire è un bisogno, tradire non è peccato.

I motivi di un tradimento possono essere molteplici e nascosti in ognuno di noi. A volte lo si fa per cercare un qualcosa di nuovo a fronte della “noia” da relazione stabile, altre volte perché si è tristi ed insoddisfatti, o ancora perché ci si vuol sentire nuovamente apprezzati, desiderati, amati.

C’è poi un tradimento eccitante, inebriante, conseguenza della passione per il rischio e per la conquista. Proprio gli amanti del rischio, però, sono spesso i più egoisti e non rinunciano a tenere sempre “la barca nel porto sicuro” o, per dirla in altra maniera, “due piedi in una scarpa”.

Chi tradisce normalmente è privo di capacità di fondare la propria esistenza intorno a se stesso e deve necessariamente riempire alcuni vuoti della sua vita utilizzando riferimenti esterni alla propria relazione. Tutto ciò diventa una specie di droga e spinge alla ricerca di nuove occasioni di fuga.

Si tratta di persone che hanno un senso di vuoto che non verrà mai riempito da nulla; ma, essendone inconsapevoli, continueranno a tradire cercando un modo per soddisfare ego e senso di insoddisfazione.

La possessività in amore

Amore ovvero desiderio, passione ed attrazione: un sentimento che non conosce ragione e la sua intesità è talmente alta da non lasciar spazio ad interpretazioni e decisioni sensate.

Amare significa rispettare l’individualità di una persona, lasciandola libera sia mentalmente che fisicamente. Non è solo il tradimento a rovinare la coppia, ma bensì un’altra situazione che rende la vita a due quasi impossibile ovvero la possessività.

La possessività è per così dire una conseguenza negativa di una gelosia estrema e malata, che significa credere di possedere il partner fino a negare libertà di movimento e di pensiero. Il controllare l’altra persona è sintomo di insicurezza da una parte e di estremo volere di controllo dall’altra.

Possessività in amore nella coppia

La persona possessiva è, nella maggior parte dei casi, fragile, insicura e maniaca del controllo. A volte frutto di traumi infantili, come abbandono o mancanza di affetto, si cerca di creare questo controllo per trasmettere totale devozione ed evitare un possibile distaccamento.

In una coppia, dovremmo essere in grado di lasciarci andare e creare un rapporto sano, durevole, posto sulla fiducia e totale rispetto nei confronti del partner. Non sempre è possibile: chi è possessivo non agisce con cattiveria o con secondi fini, ma desidera solamente imporre il proprio controllo credendo che questo possa portare ad una vita insieme senza problemi.

Si rende necessario provare a parlare con il proprio partner, valutando se insieme si possa trovare una soluzione, ponendo l’accento sul rispetto e la fiducia reciproca. Ma in casi estremi bisogna farsi aiutare da persone terze e, talvolta, la fine del rapporto e il distacco sono l’unica soluzione.

La gelosia in amore

Uno scalino più in basso dell’essere possessivi è l’essere gelosi. La gelosia è un sentimento che porta a credere che si potrebbe perdere da un momento all’altro la persona amata, soprattutto per mano di un terzo incomodo.

Gelosia

Questo sentimento porta a compiere gesti ridicoli ed inaspettati: dal pedinamento, al controllo dei messaggi sino a scenate che non hanno alcun senso.

Anche in questo caso, la causa scatenante è senza dubbio un avvenimento passato (ma non per forza di cose accaduto in età precoce) di abbandono, tradimento o presa in giro: un trauma talmente forte e grave, da attivarsi ogni volta che si ha che fare con una nuova persona. Se la fiducia è stata tradita una volta, pensiamo – quasi tutti – che verrà nuovamente violata.

Non ci sono regole comportamentali, chi soffre di gelosia non lo fa per cattiveria o per avere il controllo del partner, ma solo per estremo disagio nei confronti di una persona che si ama e che non si vuole perdere.

Va pure detto che un po’ di gelosia nella coppia non ci sta male, purché non diventi una patologia grave.

Superare il trauma in amore

Non affrontare un trauma amoroso con la determinazione di superarlo, rischia di compromettere definitivamente la nostra capacità di amare e di vivere con pienezza la sfera dei sentimenti e quella sessuale. Abbiamo anche visto che traumi pregressi e irrisolti, non necessariamente amorosi, possono portare a criticità (disturbi, insicurezze, ecc..) che sfociano in eccessi come accade per coloro che sono possessivi.

Ci sono dubbi che non possiamo risolvere da soli. Se vogliamo sapere se il partner ci tradisce, del perché sia possessivo o geloso, abbiamo bisogno i rivolgerci a persone esperte in grado di farci ragionare, vedere cosa potrebbe accadere in futuro ed aiutarci nell’affrontare la situazione nel migliore dei modi.

Dubbi nella coppia in amore

Stesso discorso vale se siamo noi ad essere gelosi e possessivi, non rendendoci conto della realtà in quanto offuscata da questi due sentimenti devastanti. E se abbiamo tradito? Dobbiamo confessare il tradimento? Il problema possiamo essere noi o il nostro partner.

Ciò che impedisce di risolvere il problema è lo stato di incertezza, il dubbio che s’insinua: mi ha tradito? Le piace un altro uomo? Si vede con un altra persona? Mi ama?

In tutti questi casi le cartomanti sono pronte a darci una mano, un sostegno morale e anche pratico per capire come affrontare la situazione, per dire a noi stessi se abbiamo ragione o meno nell’essere gelosi o possessivi, per toglierci dalla testa il tarlo che Lui o Lei ci ha traditi.

Grazie alle tariffe della cartomanzia a basso costo consultare le cartomanti ed avere il responso dei tarocchi è facile e si fa in completo anonimato, nessuno saprà del consulto, che potrai fare direttamente da casa o da dove vuoi con un qualunque telefono fisso o cellulare.

Qualsiasi dubbio verrà sciolto e, grazie al consulto, sapremo come affrontare anche le situazioni meno piacevoli. La cartomante risponderà alle tue domande precise, potrai ad esempio chiederle se lui ti tradisce, se ti ama ancora, se ritornerà da te, se lascerà l’altra per stare con te, se è sincero e via così.

Lasciati guidare dalla cartomante in un consulto tranquillo, senza fretta, durante il quale lei ti farà delle domande per inquadrare meglio la situazione al fine di interpretare correttamente il responso degli Arcani.

Consulti di Cartomanzia Studio Futuro

Ti lascio qualche consiglio per farti fare un buon consulto di cartomanzia e, se vuoi, raccontami la tua esperienza scrivendo nei commenti.

Un forte abbraccio,
Marilyn

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1
×
Ciao ;)
Come posso aiutarti?