Carte francesi, come leggerle

carte francesi come leggerle

Carte francesi, come leggerle

Carte francesi, come leggerle. Non solo tarocchi, in cartomanzia è possibile interpretare anche le carte francesi. Il mazzo si compone di 54 carte: 13 per ciascun seme (cuori, quadri, picche e fiori) suddivise in 10 carte numerate dall’1 al 10, un fante, una regina e un re e due jolly. Per leggere le carte francesi occorrerà togliere dal mazzo questi ultimi e avvicinarsi quindi alla comprensione dei semi e delle correlazioni tra loro.

I significati dei vari semi sono tanti da memorizzare per chi è ancora alle prime armi nella lettura delle carte, ma non ci si dovrà spaventare: si potrà iniziare la pratica divinatoria anche dalla conoscenza del simbolismo generale di ogni seme, per poi procedere, gradatamente a una conoscenza sempre più approfondita.

Scopriamo insieme il significato di ogni seme.

I semi

Cuori: questo seme come è facile presumere ruota intorno alla sfera dei sentimenti: felicità, appagamento, passione ma anche disperazione, inquietudine, smarrimento nella sua accezione negativa.

Quadri: affari, denaro, matrimoni e tutto quanto afferisce al piano della concretezza è del seme dei quadri. Vincita o raggiungimento degli obiettivi nella sua interpretazione positiva e una visione più lucida e disincantata delle relazioni.

Picche: indicano un’allerta, un segnale al quale prestare attenzione. Che siano avversità o perdite, pericoli o fallimenti è importante prestare attenzione a questo seme, leggendo però le relative carte in relazione con le altre.

Fiori: un seme che è legato alle emozioni nei rapporti, alla fortuna e alla crescita ma anche ai conflitti e alle tensioni. Il senso è dato dall’interpretazione con le altre carte.

La lettura

Uno dei metodi più semplici per leggere le carte francesi è quello delle 5 carte: mescolare le carte e disporne 5 su un piano. La lettura andrà eseguita da destra verso sinistra: le prime carte faranno riferimento al passato, le altre al futuro.

Un altro metodo è quello delle 15 carte: dopo averle mescolate, estrarne 15 e disporle in mazzetti da 3 ognuno. Il primo sarà il racconto del presente, secondo e terzo faranno riferimento rispettivamente ai sentimenti e alle relazioni, il quarto fornirà informazioni sulle aspirazioni e il quinto sul futuro ed eventuali avvertimenti.

Qualunque sia il metodo scelto a fare la differenza sarà l’abilità del cartomante nel leggere e interpretare i diversi semi, così da fornire le indicazioni più appropriate a chi ha richiesto il consulto.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.